1

Diritto Immobiliare – Avvocato Carlo Rossi

Diritto Immobiliare avvocato Carlo Rossi

URBANISTICA

  • presentazione parere preventivo su variante piano urbanistico operativo (attuativo)
ACQUE CONTRATTUALISTICA

FISCALE PAESAGGISTICA

 

Normativa:

TU EDILIZIA W.K.

TU EDILIZIA – DPR 380/2001

L.R. Urbanitica n. 36/1997legge_regionale_n.36_del_4_settembre_1997_e_successive_modifiche

DISCIPLINA ATTIVITA’ EDILIZIA (L.R. LIGURIA N. 16/2008)

Regolamento edilizio La Spezia REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE LA SPEZIA

PUO Piano Urbanistico Operativo: artt. 50 e 51 L.R.L. 36/1997
sentenza su durata del PUO e risarcimento per la scadenza per inerzia dell’Amministrazione

 

VINCOLI PAESAGGISTICI – IL C.D. VINCOLO GALASSO – CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIOART. 142 E SS.
PROCEDURA DI AUTORIZZAZIONE – competenza Regione Liguria 

NOZIONE DI CORSO D’ACQUA

RILEVANZA DEL MOMENTO DELL’INSERIMENTO DEL CORSO D’ACQUA NELL’ELENCO (SE EFFETTIVA)

 

I) COMPRAVENDITA IMMOBILIARE

Trattative e verifiche preventive

Trattative e atti precontrattuali

prelazioni immobiliari

verifiche del notaio

due diligence fiscale

Contratti di compravendita immobiliare

il contratto preliminare di compravendita immobiliare

il contratto definitivo di compravendita immobiliare

la dichiarazione di conformità urbanistica e le relative clausole notarili

nuove modalità di pagamento del prezzo: criptovalute e deposito dal notaio

 Le tutele legali e contrattuali delle parti

Le tutele legali e contrattuali delle parti

Le tutele speciali dell’acquirente nella compravendita di immobili da costruire

Le tutele giudiziali preventive e conservative a tutela della proprietà immobiliare

 Adempimenti urbanistici e societari nelle compravendite immobiliari

La segnalazione certificata di agibilità nelle compravendite immobiliari : la valenza civilistica del certificato e la responsabilità del venditore

 I titoli abilitativi nel diritto immobiliare italiano

CILA comunicazione inizio lavori asseverata
SCIA segnalazione certificata inizio attività
SCIA alternativa al p.d.c.
PDC permesso di costruire
T.U.E. dpr 380/01

La pubblicità immobiliare nelle operazioni straordinarie societarie

Principi di fiscalità immobiliare

Le imposte dirette e indirette delle diverse categorie di cespiti nei trasferimenti di immobili

Il trattamento fiscale degli immobili patrimonio delle imprese

Le variabili fiscali nelle strutture alternative “asset deal” vs “share deal”

Gli strumenti contrattuali di finanziamento immobiliare

Le clausole finanziarie del contratto di finanziamento immobiliare

Il contratto di finanziamento per l’acquisto dell’immobile: contratto di mutuo ai sensi del codice civile e finanziamento fondiario ai sensi del TUB

Finanziamento per lo sviluppo immobiliare

Il crowfiding nel real estate italiano

L’acquisto e la gestione di Non Performng Loan ipotecari

I professionisti e i manager nelle operazioni immobiliari: regole, responsabilità e tutele

I contratti di intermediazione immobiliare

I nuovi soggetti e i nuovi segmenti del mercato immobiliare




Semplificazione per le manifestazioni a premi con vincite in buoni acquisto

 

 

Ai??

semplificazioni operazioni a premio buoni sconto

semplificazioni operazioni a premio buoni sconto

Semplificazione per le manifestazioni a premi con vincite in buoni acquisto

La legge di conversione del DL 91/2014 (Disposizioni urgenti perAi??… il rilancio e lo sviluppo delle imprese…) ha previsto che non sono soggette alla disciplina delle manifestazioni a premioAi??le iniziativeAi??in cui i premi consistono in buoni da usarsi presso lo stesso punto vendita (o comunque presso un punto vendita della stessa catena).

La norma non A? molto chiara, siAi??parla genericamente di buoni, non specificando se si tratti di buoni acquisto o di buoni sconto, nel dubbio penserei che si tratti di entrambi.

La norma A? ancora piA? dubbia per un altro aspetto. Nel nuovo caso di esclusione/semplificazione si fa riferimento genericamente alle “manifestazioni a premio“. Il termine manifestazioni, per il d.p.r. 430/01 comprende sia le operazioni a premio che i concorsi a premio. Quindi alla lettera la nuova semplificazione dovrebbe riguardare anche i concorsi, con la conseguenza che se inAi??un concorso a premi mettessi in palio un buono acquisto da un milione di euro presso il mio stesso punto vendita (o della mia catena), non dovrei soggiacere alle procedure e alle garanzie della normativa sui concorsi (garanzia di elargizione della vincita, notaio, etc.). Abbastanza curiosa come conclusione, e sicuramente in contraddizione con leAi??tutele per i consumatoriAi??che il legislatore ha volutoAi??garantire con la normativa del d.p.r. 430/01.

Probabilmente si tratta di una svista dovuta a scarsa preparazione e precisione di chi ha redatto la norma che verosimilmente si vuole intendere applicabile solo alle operazioni a premio. Nel dubbio meglio attendere chiarimenti dal Ministero dello Sviluppo Economico prima di pensare ad una estensione anche ai concorsi.

Qui sotto la norma per esteso

LEGGE 11 agosto 2014, n. 116 di conversione con modifica del D.l. 91/2014 Dopo l’articolo 22 sono inseriti i seguenti: Ai??Art. 22-bis. – (Semplificazioni nelle operazioni promozionali). – 1. All’articolo 6, comma 1, del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001, n. 430, dopo la lettera c) e’ inserita la seguente: “c-bis) le manifestazioni nelle quali, a fronte di una determinata spesa, con o senza soglia d’ingresso, i premi sono costituiti da buoni da utilizzare su una spesa successiva nel medesimo punto vendita che ha emesso detti buoni o in un altro punto vendita facente parte della stessa insegna o ditta”.

Ai??